19 maggio 2018

GREEN TERRACE SYSTEM

Hanging Garden

Green Terrace system è un sistema innovativo, per la realizzazione di residenze ecosostenibili di ultima generazione. Il progetto rappresenta una rivoluzione tipologica all’interno e all’esterno dello spazio domestico tradizionale. La  rivisitazione della “terrazza”, peculiarità della palazzina italiana, si trasforma in un piccolo giardino pensile, naturale estensione del soggiorno, capace di accogliere quasi per la sua interezza un vero e proprio angolo di vegetazione, una piccola oasi naturale. Piantumazioni non più relegate in fioriere o vasi ma parte integrante della terrazza uno spazio dove sostare a piedi nudi sull’erba.

Ripensare la cellula abitativa dall’esterno verso l’interno, attraverso una rivoluzione del classico spazio residenziale, partendo proprio dall’area più intima della casa il ‘’Bagno’’. Il superamento di una regola consolidata che vede questo spazio un accessorio necessario ma sacrificabile, utile a coprire vuoti bui e poco areati frutto di una scarsa immaginazione.

cropped-hanging-garden-prospetto-legno6.jpg

La migrazione del bagno verso l’esterno porta a sorprendenti risultati. Il primo dei quali è rappresentato da uno ‘’svuotamento’’ dello spazio abitativo interno con effetto di una maggiore flessibilità spaziale all’ interno delle singole cellule abitative, lasciando spazio alla progettazione degli interni. Non più bagni bui con areazione forzata, ma tutti con finestra, areazione naturale e accesso diretto all’esterno come una stanza normale. La possibilità di sfruttare, il dislivello tra l’altezza minima all’interno del bagno di 240cm, consentita dal regolamento edilizio nazionale e l’altezza del solaio di 300cm, produce un gap di circa 60cm.

È un occasione unica per immaginare la copertura dell’intero bagno, che potrà dilatarsi ancora accoppiando bagni o aggiungendo una cabina armadio. Un grande contenitore di terra sufficiente per  un tetto giardino in grado di ospitare non solo un tappeto erboso ma anche piantumazioni, ed essenze di varia natura, come  arbusti e alberi di media grandezza.

Questo sistema potrebbe essere allargato ad altre tipologie edilizie, come uffici, centri commerciali e spazi pubblici, una visione che permette d’ immaginare edifici avvolti da alberi e piante innescando un processo virtuoso che promuove la convivenza tra architettura e natura favorendo la creazione di nuovi ecosistemi urbani.

Tipologia:  prototipo residenziale 

Luogo: Roma 

Anno: 2016 – work in progress

Team: Valerio Cruciani, Angelica Runkel, Marta giannini, Federica Cecchi